Matteo Renzi li ha ufficialmente scaricati ( “Se dopo anni che sei stato al governo, hai fatto il ministro di tutto, non riesci a prendere il 5%, è evidente che non possiamo bloccare tutto”) e ora la soglia del 5% prevista con il “modello tedesco” rischia di lasciare fuori gli esponenti di Area popolare. Messi di fronte a questi ipotesi però gli alfaniani reagiscono in maniera diversa. C’è chi come Gabriele Albertini accetta senza troppe resistenze l’idea di “andare in pensione” e chi invece come Fabrizio Cicchitto chiede al giornalista del Fatto.it di “non fare lo iettatore“. Mentre Roberto Formigoni fa davvero un passo indietro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Richetti (Pd): “Abbiamo 10 volte i parlamentari di Alfano. Non avremmo bisogno di lui per far cadere il governo”

next
Articolo Successivo

2 Giugno, Mattarella: “Valori del 1946 continuano a guidarci”. In prima fila i sindaci dei comuni colpiti dal terremoto – FOTO

next