L’attesa è finita. Almeno per quanto riguarda le prime immagini montate. La Warner Bros ha finalmente rilasciato il trailer Blade Runner 2049 interpretato da Ryan Gosling e diretto dal regista canadese Denis Villeneuve. Il primo film, quello diretta da Ridley Scott, che è produttore esecutivo della nuova pellicola, è considerato uno dei migliori film di fantascienza di sempre e nel 1993 è stato scelto per essere conservato nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti d’America. Nel cast c’è anche Harrison Ford che aveva dichiarato che quella di Blade Runner 2049 era “la sceneggiatura migliore che abbia mai letto”.

Comprensibile l’attesa della nuova pellicola che sarà in sala negli Usa il 6 ottobre 2017. Il sequel è stato scritto da Hampton Fancher, coautore della prima pellicola. Questa la sinossi rilasciata con il teaser lo scorso 20 dicembre: “Trenta anni dopo gli eventi del primo film, un nuovo blade runner, l’ufficiale della polizia di Los Angeles K (Ryan Gosling), dissotterra un segreto a lungo sepolto che ha il potenziale di gettare quel che resta della società nel caos. La scoperta di K lo conduce a ricercare Rick Deckard (Harrison Ford), un cacciatore di replicanti che lavorava precedentemente per il dipartimento di Los Angeles e che è disperso da 30 anni”. Nel cast ci sono anche Ana de Armas, Robin Wright, Jared Leto, Barkhad Abdi, Lennie James, Mackenzie Davis e Sylvia Hoeks.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

‘Amadeus’, i falsi miti sul compositore nel film di Miloš Forman

next
Articolo Successivo

Tutto quello che vuoi, Francesco Bruni e Andrea Carpenzano ospiti del FattoQuotidiano.it

next