“Le polemiche? Non c’è tempo di rispondere alle dichiarazioni dei politici che leggo sui giornali. In questo momento ci sono undici gommoni con delle persone a bordo da salavare. A dirlo è Riccardo Gatti, direttore operativo della Ong spagnola ‘Proactiva Open Arms‘, che rivolge un invito: “Luigi Di Maio e chiunque abbia voglia d’imbarcarsi con noi può farlo, per vedere come operiamo e a dare una mano perché il lavoro è tanto”. Per il Senatore di Movimento Democratici e Progressisti – Articolo 1 (componente della Commissione Difesa del Senato che due giorni fa ha audito il Procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, nrd), Federico Fornaro: “Qui c’è una speculazione politica della destra e più recentemente del M5s, che con i primi post sul blog di Beppe Grillo prendeva una chiara posizione e solo ora il M5s la sta cambiando. Dalle mie parti questo si chiama tirare il sasso e poi ritirare la mano”. Anche Sandra Zampa, deputata del Pd, è intervenuta alla conferenza stampa al Senato di alcune Ong e del Senatore Pd Luigi Manconi, assieme a Emma Bonino e alla Caritas per controbattere alle accuse che piovono sulle Organizzazioni Non Governative. E critica i Cinquestelle: “Non riesco a credere che dei ragazzi, che quattro anni fa erano entrati nel Parlamento per ‘aprirlo come una scatoletta di tonno’, si siano ridotti a speculare per quattro voti su quello che Erri De Luca ha chiamato ‘l’abisso che non conoscevo’, altro che taxi del mare”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pomezia, maxi rogo in deposito di plastica. Sindaco ordina evacuazioni. Virginia Raggi: “Finestre chiuse in 21 comuni”. Asl: “Rischio amianto”

next
Articolo Successivo

Ong e migranti, Zuccaro faceva meglio a stare zitto. Ora è un’arma per Salvini

next