L’ospitata di Morgan a Ballando, però, è solo l’ennesima puntata di uno scontro del sabato sera che sta diventando una telenovela: è colpa sua e di Milly Carlucci o dei social che la alimentano?
Ecco, parliamo un attimo dei social, del web… Questo web è così vero?

Me lo dica lei: lo è?
È strano ultimamente. L’altra sera guardavo Report, con l’inchiesta su TripAdvisor e sulla gente che critica i ristoranti senza andarci, quasi come un ricatto. Se tu mi paghi dico che è bello, altrimenti lo stronco. Utilizzando questo stesso metro nello spicchio più piccolo che è quello legato alla televisione, ho visto che fa figo essere in tendenza, avere tanti like e tanti commenti. Ma bisogna vedere se sono commenti che rispondono alla verità o sono fatti da un esercito di persone che deve commentare. Non è il massimo quando il web diventa tarocco, non porta niente a nessuno. È come avere tanti like che poi non corrispondono alla verità. Questo web tarocco mi fa un po’ tristezza, soprattutto perché lo sport preferito in questo momento sembra essere il ricattino: vado sul web e sparo contro ma se mi arruoli smetto.

Quanta verità c’è su Twitter?
Io non mi sono mai rivolta a un’azienda per sponsorizzare sui social i miei programmi. Tutto quello che nasce sul web attorno alle trasmissioni che conduco, nasce dal divertimento della gente. Naturalmente, faccio programmi che si prestano a questo genere di cose. Se facessi un altro genere di trasmissioni, probabilmente non avrebbero lo stesso seguito in Rete. Ma è un seguito sul contenuto, non su me. Quanta verità c’è? Quando ci si diverte penso sia vero. Quando sui social si prendono troppo sul serio e spostano l’attenzione da una parte o dall’altra a seconda della convenienza, non gli do molto credito.

Qualche tempo fa si era innescata una polemica sui commentatori di professione e dietro compenso…
Ma io non ce l’ho con il ragazzino che si fa corrompere per twittare di questo o quel programma. Anzi, fa bene. Se a 16 anni mi avessero offerto 100 euro per scrivere bene di un programma io li avrei presi: avrei messo benzina alla Vespa per un po’ di tempo e sarei andata in discoteca. Lo capisco e lo farei anche io. Mi stupisco del mandante, perché non capisco cosa ti dà. Alla fine non ti dà niente perché non è un consenso vero.

INDIETRO

Maria De Filippi in esclusiva: da Morgan al “web farlocco”. Lo share? “Spero vinca Ballando. Milly sarà felice… Anzi no, lei non pensa agli ascolti”

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primarie Pd, chi ha vinto tra Renzi, Emiliano e Orlando? Nessun dubbio: il conduttore di Sky Fabio Vitale

next
Articolo Successivo

Carpool Karaoke, Jake La Furia conduce la versione italiana del popolare show statunitense: risultato? Lontano dall’originale

next