“Il mio account twitter è stato hackerato e chiuso. Sono scioccato”. Sulla morte di George Michael almeno una certezza c’è: i messaggi su Twitter sul presunto suicidio non li ha scritti Fadi Fawaz, il fidanzato della pop star. A dirlo è lo stesso parrucchiere delle star in una dichiarazione esclusiva alla versione online del fadi-georgeDaily Mirror. “E’ un po’ spaventoso, a essere sinceri. Non ho mai mandato quei tweet. Mi sono svegliato alle 11,30”. E i messaggi erano stati pubblicati, invece, di primo mattino. Il Mirror parla di un Fawaz “sconvolto”. Dopo che i messaggi sono stati condivisi, Fawaz ha lamentato di essere stato hackerato e ha negato di aver pubblicato quelle frasi. “L’unica cosa che voleva George era morire. Ci aveva provato molte altre volte e questa volta ci è riuscito” si leggeva in 2-3 tweet pubblicati uno dopo l’altro sul profilo del compagno di George Michael.

Le cause della morte del cantante sono ancora da accertare. In un primo momento si è parlato di attacco cardiaco, ma i risultati dell’autopsia sono stati inconcludenti, quindi saranno condotti ulteriori test. Il fondatore degli Wham è stato trovato senza vita dallo stesso Fawaz, a cui era legato dal 2011, la mattina di Natale nella sua residenza di Goring-on-Thames, nella contea inglese di Oxfordshire.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Concerto di Capodanno di Vienna, successo per il giovane Dudamel. Nel 2018 il direttore sarà Muti

prev
Articolo Successivo

Sky, su Atlantic (4 gennaio) il docufilm: ‘Suited, a misura di gender’. La clip per il Fatto.it

next