THE ASSASSIN di Hou Hsiao Hsien con Shu Qi, Chang Chen Taiwan-Cina 2015 Durata: 104’ Voto: 4/5 (AMP) 

Una giovane donna, bellissima e misteriosa, si esercita quotidianamente nell’arte marziale della wuxia mentre, altrettanto regolarmente, viene incaricata dall’Ordine degli Assassini di uccidere questo o quell’altro governatore dissidente. Siamo nella Cina del IX, sul finire della dinastia Tang, e la “sicaria” Nie Yinniang torna finalmente a casa dopo 13 anni di apprendistato marziale con una missione precisa: uccidere suo cugino ed ex promesso sposo, ma anche governatore ribelle della provincia di Weibo. Desiste, ma la sua scelta non sarà indolore. Formalmente affascinante ed ipnotico, The Assassin rievoca con la sapienza visiva e registica di Hou Hsiao Hsien l’antico racconto di Nie Yinniang, popolare nella letteratura cinese medievale. Solenne e sublime, il film mantiene quella distanza fra il narrato e il narratore che meglio si addice a un materiale arcaico e sacro, con l’aggiunta di una sensibilità drammaturgica che profuma di contemporaneo.  Riconoscibile infatti è il tocco di Hsiao Hsien per l’estraniamento di chi viene messo-in-scena, per quel senso di smarrimento tipico dell’individuo odierno che forse ancor meglio si addiceva ai personaggi di un’epoca remota. Shu Qi, attrice-feticcio del regista taiwanese, da lui resa celebre nel 2001 in Millennium Mambo, torna protagonista con e per lui in un’opera premiata a Cannes 2015 per la regia e la colonna sonora.

Film in uscita, cosa vedere (e non) al cinema nel fine settimana del 30 settembre

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Café Society stasera nelle sale. Ancora un volta, grazie Woody Allen!

next
Articolo Successivo

James Franco è un produttore gay nel thriller “King Cobra”, tra threesome omosex e sangue

next