All’inaugurazione del Comitato per il no al referendum costituzione manca il leader del centrodestra che più piace a Silvio Berlusconi: “Stefano Parisi? Non è stato invitato”, spiega Daniela Santanché. Un’assenza che pesa al convegno in cui parlano esponenti politici di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, anche in vista del nuovo vertice ad Arcore di venerdì sulla leadership del centro-destra e all’incontro di stasera tra l’ex Cavaliere e Parisi a Villa S. Martino. E se Paolo Romani vorrebbe spostare l’asse del partito verso il centro, Santanché guarda a destra: “Il nome centro-destra non mi piace nemmeno più”. “La nostra proposta alternativa a Renzi non è condivisa da tutte le nostre componenti”, ammette il governatore leghista, Roberto Maroni. Insomma, tutti uniti dall’anti-renzismo: “Non dobbiamo preoccuparci di quello che viene dopo. Oggi dobbiamo sconfiggere Renzi”, dice Mariastella Gelmini  di Francesca Martelli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Cannabis, Radicali: “Renzi non faccia l’ignavo, prenda posizione. Lorenzin? Parole gravi”

prev
Articolo Successivo

Salvini e la bambola gonfiabile: solo battute, zero politica

next