Marian Ismail, mediatrice culturale ed ex esponente del Partito democratico cittadino, lancia la polemica e restituisce la tessera del Pd perché il suo partito ha scelto di stare, a suo dire, dalla parte sbagliata del mondo musulmano milanese: “L’amministrazione di Giuseppe Sala non sta dialogando con tutte le anime dell’Islam. Io rappresento la parte laica, ma il Pd meneghino predilige il Caim, Coordinamento associazioni islamiche che ha un approccio politico alla religione”. La diatriba è nata quando i dem milanesi hanno chiesto di candidarsi a Sumaya Abdel Qader, una delle leader più note del Caim. Oggi lei siede in consiglio comunale e smorza le polemiche: “Bisogna riconquistare l’unità del popolo musulmano milanese perché ne vade della comune lotta contro tutti gli estremismi e le violenze” di Fabio Abati

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Napoli, aggressione omofoba a Ponticelli. La vittima: “Ho pensato di morire”

prev
Articolo Successivo

Napoli, contro-sfilata di precari e disoccupati: “Noi vera immagine della città”

next