Orfini è stato contestato al mercato? Lui mi fa un po’ tenerezza ultimamente. Sembra l’orsetto Yoghi dei miei bambini“. E’ la sferzante battuta pronunciata durante Ecg Regione (Radio Cusano Campus) dalla deputata del M5S, Roberta Lombardi, a proposito della contestazione subita ieri dal presidente del Pd Matteo Orfini. La parlamentare pentastellata ne ha anche per il ministro Maria Elena Boschi, impegnata a telefonare ai romani per sostenere il candidato Pd Roberto Giachetti a Roma: “Ma perché non le è capitato il mio numero? Perché queste cose a me non capitano mai? Se mi avesse chiamato gli avrei risposto ‘Mariaè, che bello poterti parlare per una volta a tu per tu. Te posso dì come la penso sul Pd e su come avete ridotto la mia città? Andiamo a farci un giro? Vieni, vieni. Ti porto da me, nel mio quartiere, così vediamo se hai ancora la faccia di andare in giro a dire cosa farete dopo che per anni avete devastato questa città”. Lombardi, poi, definisce intense ed emozionanti le ultime due settimane di campagna elettorale a favore di Virginia Raggi, candidata M5S al Campidoglio: “E’ una occasione storica per questa città e per noi romani. Se vince Virginia, ci sarà il secondo Rinascimento di questa città. Colpi bassi dal Pd? Francamente no, anche perché non avevano nulla da dire. Non abbiamo scheletri nell’armadio, non abbiamo relazioni pericolose, non abbiamo cose di cui vergognarci o sponsor politici come i Casamonica

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Berlusconi, Letta: “Al terzo giorno fa già una vita quasi normale. E’ contento per l’Italia, non per il gioco”

next
Articolo Successivo

Pd, Renzi come un Freccia Rossa (che sta per deragliare)

next