Temporali in larga parte d’Europa, con intere regioni in allerta e tuoni e fulmini improvvisi. Trentacinque persone sono state colpite da un fulmine durante una partita di calcio di bambini (tutti fra 9 e 11 anni) a Hoppstädten in Germania, nel land della Renania Palatinato: feriti seriamente 3 adulti fra cui l’arbitro, di 45 anni, direttamente colpito dal fulmine. Il fulmine ha colpito il campo all’improvviso quando la partita si era appena conclusa. “Non c’era pioggia e neanche il cielo si era scurito”, hanno riferito i testimoni, citati dalla polizia.

A Parigi, invece, ancora un fulmine ha ferito otto bambini fra i 7 e i 14 anni e tre adulti, che per mettersi al riparo da un improvviso temporale si erano rifugiati sotto a un platano: se nel pomeriggio si temeva per la vita di sei bambini, in serata solo uno di loro resta in gravi condizioni. La polizia riferisce che sul posto è stata attrezzata un’unità medica mobile per intervenire subito sulle vittime in condizioni di “assoluta urgenza”. Le vittime sono tutte ricoverate all’ospedale pediatrico Necker, dove è stata attivata una cellula medico-psicologica per accogliere le famiglie.

Erano nel parc Monceau, non lontano dagli Champs-Elysees, per festeggiare un compleanno quando all’improvviso sono stati colpiti da un fulmine. L’incidente è avvenuto durante uno dei frequenti temporali di questi giorni, che ha spinto il gruppo a ripararsi sotto un albero. Il parco si trova nella zona nordovest della capitale francese.

(immagine tratta da YouTube)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Brasile, la violenza dei codardi

prev
Articolo Successivo

Marò, Girone in Italia e New Dehli annulla fornitura di Finmeccanica da 300 milioni. E non è la prima coincidenza

next