L’autorizzazione del glifosato in Europa
Il parlamento europeo L’autorizzazione a usare il glifosato all’interno dei confini dell’Unione europea scade a giugno. La decisione sul rinnovo o meno al suo utilizzo da parte della Commissione europea doveva arrivare l’8 marzo e una sua nuova autorizzazione per altri quindici anni sembrava scontata. Poi la pressione dell’opinione pubblica, delle associazioni, delle ong ha fatto venire i dubbi persino a Bruxelles che ha rinviato la “sentenza” a giugno. Nel frattempo il Parlamento europeo ha approvato un documento non vincolante in cui si chiede di rinnovare l’autorizzazione alla commercializzazione del glifosato per altri sette anni invece di quindici e di limitarne l’impiego solo ad attività professionali.

A cura di Lifegate

INDIETRO

Glifosato, le 7 cose da sapere su uno degli erbicidi più diffusi in agricoltura: cos’è, dov’è, i rischi, cosa dicono le ricerche

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dissesto idrogeologico: come smacchiare il giaguaro

next
Articolo Successivo

Pfas Veneto, lo studio: “1.260 morti in più in trent’anni. Rischi per la salute”

next