Il video di Massimo Colombo sui vigneti italiani
massimocolomboL’idea di capire come, dove e perché viene usato il glifosato in Italia è venuta al fotografo Massimo Colombo proprio dopo aver visto il reportage di Pablo Ernesto Piovano da lui stesso presentato a Lodi nel settembre 2015. Colombo ha realizzato alcune interviste per cercare di capire quanto è diffuso l’erbicida in Italia. “Sono partito dalla zona di Verona – ha dichiarato Colombo – dove l’utilizzo di erbicidi è davvero alto, passando dalla Toscana dove invece si sta cercando di creare una vasta area di biodistretti, per arrivare in Abruzzo dove ho ascoltato la testimonianza di un dottore che da anni studia le patologie ambientali. Sono venuto in contatto con persone che proponevano l’alternativa all’uso di prodotti chimici in agricoltura. Ho fatto a ognuno di loro un ritratto, una breve intervista. Il risultato è questo video dove si spiega cos’è, quali sono gli effetti sulla salute e sull’ambiente e perché molti agricoltori vorrebbero che ne sia vietato l’uso”.

INDIETRO

Glifosato, le 7 cose da sapere su uno degli erbicidi più diffusi in agricoltura: cos’è, dov’è, i rischi, cosa dicono le ricerche

AVANTI

Fatto for future - Ricevi tutti i giovedì la rubrica di Mercalli e le iniziative più importanti per il futuro del pianeta.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dissesto idrogeologico: come smacchiare il giaguaro

next
Articolo Successivo

Pfas Veneto, lo studio: “1.260 morti in più in trent’anni. Rischi per la salute”

next