Spettacolo nello spettacolo: ai loro travestimenti siamo abituati, eppure non smettono di essere una sorpresa continua. Le variabili impazzite più imprevedibili di Sanremo, serissimi nel loro intento di non prendersi mai sul serio, gli Elio e le Storie Tese avevano dichiarato di ambire con la loro Vincere l’odio non alla vittoria, bensì a un più memorabile ultimo posto. Sono riusciti a ottenere qualcosa di più.

Trasformatisi nei Kiss per la performance dell’ultima serata, gli Elii hanno ricalcato l’originale tanto fedelmente da richiamare l’attenzione di Gene Simmons, storico frontman della band hard rock che infiammava le scene negli anni ’70 e ’80 e che, chiamato in causa da numerosi tweet che gli segnalavano la presenza del suo clone in salsa italiana sul palco dell’Ariston, non ha perso tempo e ha subito chiesto di avere il link del video per poter vedere l’omaggio. Esaudito non da un fan qualsiasi ma da Saturnino, l’artista ha dimostrato di aver gradito lo show, retwittando e ringraziando.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sanremo 2016, il bilancio: Leone trionfante (si gioca la conferma a direttore di rete), Conti accetta di condurre la prossima edizione

prev
Articolo Successivo

Sanremo 2016, Caccamo-Iurato, un terzo posto per due: “Le critiche ci fanno più forti”

next