Il gup di Milano Alessandra Clementi ha prosciolto Paolo Scaroni ed Eni nel processo sulla presunta corruzione internazionale da circa 198 milioni di dollari, maxi-tangente che secondo l’accusa era stata versata da Saipem a pubblici ufficiali algerini in cambio di 7 appalti petroliferi. E’ stata rinviata a giudizio, invece, la stessa Saipem, partecipata di Eni, coinvolta in base per la legge 231 (la legge sulla responsabilità amministrativa degli enti).

Nelle scorse udienze i pm Fabio De Pasquale, Isidoro Palma e Giordano Baggio avevano chiesto il rinvio a giudizio per Scaroni e per altre persone, tra cui il presunto collettore delle mazzette, il franco algerino Farid Bedjaoui. Oltre a Scaroni e a Eni, è stato prosciolto anche Antonio Vella, ex responsabile della società per l’area del nordafrica. E’ stato dichiarato inoltre il non luogo a procedere per “difetto di giurisdizione” per un altro imputato. Sono stati rinviati a giudizio, invece, altri 7 imputati, tra cui la società Saipem. Il processo si aprirà il 2 dicembre.

“Eravamo certi della sua innocenza e siamo contenti per il fatto che il giudice abbia accolto le nostre richieste” commentano gli avvocati di Scaroni, Alberto Moro Visconti ed Enrico De Castiglione. Secondo i difensori il giudice “ha condiviso l’evidenza delle cose”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Enigate

di Claudio Gatti 15€ Acquista
Articolo Precedente

Dell’Utri chiede annullamento condanna per mafia dopo sentenza Contrada

next
Articolo Successivo

Aggressione con acido, il racconto di una vittima: “Non studio più, sono cieco”

next