Nuova impetuosa denuncia della coordinatrice romana della Lega Nord, Claudia Bellocchi, ai microfoni di Ecg Regione, su Radio Cusano Campus. L’esponente del Carroccio capitolino annuncia la fondazione del Comitato Romani per Roma, un’associazione “telematica” ideata assieme all’eurodeputato Mario Borghezio, a disposizione dei “cittadini romani incazzati”. L’iniziativa prevede un servizio Whatsapp, col quale gli abitanti della Capitale possono fare la propria denuncia del degrado romano, inviando foto e video. Nell’annunciare il successo del co-progetto borgheziano, la Bellocchi polemizza coi conduttori, Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio: “Tanto lo so che non mi credete. Questa radio non è proprio a favore di chi fa le cose. Evidentemente ha colore politico“. Poi pronuncia la sua sanguigna invettiva contro il sindaco Marino e il suo “badante” Gabrielli, ma anche contro Eros Ramazzotti e Alessandro Gassman, reo di aver invitato i romani a pulire di propria iniziativa le strade: “Già su twitter io e ‘Gassma’ ci siamo un po’ scontrati, anche se in modi civile. Cosa posso dire di tutti questi personaggi di sinistra? Gassma ha fatto questa dichiarazione quando era in vacanza! Io vorrei vederlo Gassma e gliel’ho detto anche su twitter, perché io non ho peli sulla lingua. Allora Gassma venga… ho detto: “Gassma, venga a pulire le strade”. Ma venga a farlo sempre, non per spot e poi si fa la foto con la paletta”. Poi la denuncia veemente della leghista: “Qual è l’immagine più clamorosa del degrado romano inviataci dai cittadini? Il camper dei rom. Ci sono dei camper dei rom sopra ai marciapiedi, alla fermata dell’autobus

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Elezioni Milano, Maroni: “Se vinciamo sfrattiamo Renzi. Sala? E’ di sinistra”

prev
Articolo Successivo

Sondaggi politici, Ixè: “Pd sale a 34 per cento, M5S a 23, cala la Lega. Fiducia per Di Maio leader al 26%”

next