Il premio Oscar Mel Gibson, domenica sera all’esterno di un cinema a Sidney, dove si trovava per le riprese del suo ultimo film, avrebbe aggredito verbalmente una fotografa che ha poi sporto denuncia contro di lui. La polizia australiana sta cercando testimoni dell’incidente. La donna stava scattando alcune immagini di Gibson, 59 anni, che si trovava in compagni della sua attuale compagna, una giovane donna di 24 anni, prima di venire, a suo dire, spintonata ed insultata dal pluripremiato attore e regista.

“Mi ha sputato in faccia e mi ha urlato contro, dandomi della cagna, dicendomi che non sono nemmeno un essere umano e che andrò all’inferno”, ha raccontato la fotografa Kristi Miller, che lavora al ‘Sydney Daily Telegraph’. “Non si fermava nemmeno per prendere fiato, continuava a insultarmi”, ha aggiunto. La ragazza ha anche raccontato che Gibson la minacciava, mostrandole il pugno. Solo l’intervento della nuova compagna dell’attore avrebbe fermato la sua ‘furia’.

 

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sean Connery, l’ultimo re di Scozia compie 85 anni (FOTO)

prev
Articolo Successivo

Courtney Love pubblica alcune foto inedite su Instagram: “Kurt, mi manchi”

next