L’ospite d’onore doveva essere l’eurodeputato della Lega Nord Mario Borghezio ma alla prima festa di Casa Pound, che si tiene a Lecce fino a domenica, è invitato anche il consigliere regionale Saverio Congedo. La presenza del consigliere eletto in Puglia per Forza Italia è confermata anche dal volantino del raduno Direzione Rivoluzione 2014questo è il nome del raduno di estrema destra- dove Congedo parlerà di agricoltura. In risposta alle critiche sollevate da Michele Losappio di Sel, Congedo ha ribattuto prendendo alla larga la questione: “Sin dall’inizio della mia militanza mi è stato insegnato a osservare scrupolosamente la bussola di valori come la libertà, la democrazia, la tolleranza e il rispetto delle idee altrui. Compatibilmente con gli indirizzi politici del partito cui appartengo, mi attengo alle mie idee e alla mia coscienza”. 

Ieri sera il centro storico di Lecce era stato teatro di una maxi rissa che ha coinvolto una settantina di persone. Secondo gli inquirenti i tafferugli vedevano schierate due due fazioni: una romana e l’altra salentina. A seguito degli scontri, la casa di Congedo è stata presidiata dalle forze dell’ordine. “Sono molto sorpreso e amareggiato – ha detto il consigliere – che ci sia stato tanto clamore sulla mia persona, ritengo spropositato rispetto alla portata dell’evento. Ringrazio comunque le forze dell’ordine per l’impegno e lo sforzo profuso nonostante i problemi, legati ai tagli del governo, con cui ormai sono costrette a lavorare”.
Direzione Rivoluzione 2014 si terrà in località Surbo ma in una struttura tenuta segreta per evitare attacchi da parte dagli antagonisti. L’Anpi ha già ottenuto il permesso di manifestare durante tutto il fine settimana, associazioni e centri sociali hanno annunciato sfilate pacifiche ma la Questura si prepara alla massima allerta. 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Davide Bifolco, ucciso da un carabiniere nella città ‘normale’

prev
Articolo Successivo

Omicidio Garlasco, nuove indagini della Procura sui pedali della bici di Stasi

next