Sabella non basta, Messi non c’è, Albiceleste sanzionata. Succede anche questo prima della finale del Mondiale brasiliano. Una maxi-multa di 247mila euro, infatti, è stata inflitta alla Federcalcio argentina per aver presentato il solo commissario tecnico Alejandro Sabella in conferenza stampa alla vigilia della semifinale con l’Olanda. Il regolamento della Fifa, infatti, impone alle nazionali anche la presenza di un calciatore al fianco dell’allenatore. A renderlo noto è lo stesso organo internazionale del calcio con una nota sul sito ufficiale.

L’Argentina ha violato la norma per ben quattro volte, l’ultima delle quali alla vigilia della semifinale con l’Olanda, ed è statra così punita dalla Fifa. Intanto domenica al Maracanà non ci sarà la presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner a causa di “una faringolaringite severa” e per una serie di “impegni già presi”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Argentina, Angel Di Maria cerca il miracolo: prova a recuperare per la finale

prev
Articolo Successivo

Olanda, l’obiettivo di Luis Van Gaal: “Vogliamo chiudere imbattuti”

next