Pierfrancesco Guarguaglini, ex presidente e amministratore delegato di Finmeccanica, è agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Napoli su presunti fondi neri e tangenti in relazione agli appalti per il Sistri, il sistema di controllo satellitare del trasporto dei rifiuti. La Procura di Napoli ipotizza nei suoi confronti le accuse di associazione per delinquere e corruzione.

L’inchiesta è condotta dal procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli, coordinatore della Dda, e dai pm Catello Maresca, Marco Del Guadio e Maurizio Giordano. L’ipotesi investigativa è che siano stati raccolti fondi dagli ex vertici di Finmeccanica, la cui destinazione finale sarebbero stati “i loro sponsor politici”.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scontro Procura di Milano, “la lettera di Napolitano è illogica e contraddittoria”

next
Articolo Successivo

Delitto Garlasco, la parte civile sulla bici di Alberto Stasi: “Scambiati i pedali”

next