Momenti di grandi tensione al corteo del primo maggio di Torino. Lo spezzone dei centri sociali, subito dietro a quello del Pd, contesta duramente il senatore Stefano Esposito (Pd). Prima qualche spintone tra servizio d’ordine del Partito democratico (in pettorina rossa) e gli autonomi. Poi interviene la polizia in assetto antisommossa che con una carica di alleggerimento divide i due spezzoni  di Stefano Bertolino e Cosimo Caridi

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Concertone, organizzatori Roma: “Caparezza a Taranto? Ci auguriamo di riaverlo qui”

next
Articolo Successivo

Torino, scontri al primo maggio tra Polizia e Autonomi. Feriti e fermi

next