E’ arrivato al pronto soccorso in codice rosso dopo un incidente in scooter, in cui ha investito un pedone. Rosario Fiorello ha riportato due ferite lacerocontuse alla testa, che sono state curate in sala operatoria. Ora lo showman è stato riportato di nuovo in terapia intensiva del Policlinico Gemelli di Roma per tenerlo sotto osservazione. Sempre vigile durante tutte le fasi del soccorso, ha però “accusato il colpo ed è molto preoccupato della situazione”, dicono i medici.

L’uomo investito in via della Camilluccia all’altezza del civico 647 a Roma è un anziano di 73 anni: sarebbe stato centrato dallo scooter dello showman mentre attraversava sulle strisce pedonali. Anche lui non è in pericolo di vita: ha una sospetta frattura a gamba e braccio.

IL BOLLETTINO – “Alle ore 9.55 di oggi Rosario Fiorello è giunto in codice rosso nel Pronto soccorso del Policlinico universitario Agostino Gemelli con ambulanza del 118 a seguito di un incidente stradale che ha coinvolto un’altra persona. Nell’incidente Fiorello ha riportato un trauma cranico con ferita lacero contusa frontale. Il paziente, che è vigile, viene ricoverato in osservazione per motivi precauzionali presso la Terapia Intensiva del Policlinico A. Gemelli (responsabile professor Massimo Antonelli)”. 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Donna uccisa in stazione a Mozzate, l’ex convivente confessa l’omicidio per gelosia

prev
Articolo Successivo

Pompei, nuovo crollo negli scavi archeologici. “Colpa delle piogge”

next