Romano Prodi non è iscritto al Pd. Dunque, non fa parte della direzione”. La nota ha dell’ufficiale, il giorno dopo l’elezione della direzione Pd saltano agli occhi gli esclusi. Quasi 200 posti, tra 120 divisi tra i tre candidati, 20 sindaci, più membri di diritto a vario titolo (ex premier, ex segretari, presidenti di Regione, sindaci di città metropolitane, la coordinatrice delle donne, il coordinatore della commissione congresso).

E dunque, fuori Bindi e Finocchiaro, “emblemi” della rottamazione, che non possono essere “ripescate” di diritto come i loro illustri colleghi (D’Alema, Veltroni, Bersani, Franceschini, Epifani e Letta). Fuori anche pezzi di storia come Reichlin, Damiano, la Turco. Fuori il braccio destro di Bersani, Migliavacca. Maltrattati i lettiani più doc di tutti: la De Micheli trova un posto con Cuperlo, restano fuori Marco Meloni e Francesco Russo. Amaro destino quello della Moretti, che ha visto entrare la sua coinquilina Alessia Morani in segreteria e non ha trovato un posto nemmeno in direzione.

Decimati i fioroniani, anche se con un colpo di coda Marini conquista un posto in commissione di Garanzia. Niente da fare neanche per Paganelli, organizzatore delle Feste democratiche. Si faranno solo Leopolde?

il Fatto Quotidiano, 17 Dicembre 2013

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

C'era una volta la Sinistra

di Antonio Padellaro e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Legge elettorale, Renzi: “Si fa con chi ci sta”. Grasso: “Mattarellum inutilizzabile”

next
Articolo Successivo

Stabilità, alleggerita la web tax dopo il no di Renzi. Caos su “salva De Benedetti”

next