In vista dei presidi del movimento siciliano de ‘I Forconi’ (formato da autotrasportatori e agricoltori), che partiranno già da domani, è già ressa alle pompe di benzina in Sicilia. Auto incolonnate e traffico impazzito a Catania. File nei supermercati. Il movimento dei Forconi ribadisce poi “da lunedì 9 dicembre bloccheremo Ventimiglia e tutte le frontiere. Abbiamo in mano L’Italia”. Accanto agli agricoltori ci saranno i veneti di Azione rurale, i Forconi pugliesi, il Life e altre sigle in rappresentanza degli autotrasportatori  di Saul Caia, Dario De Luca e Rosario Sardella

 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cisl, dipendenti dell’ente di formazione del Lazio senza stipendio (né rappresentanza)

next
Articolo Successivo

Sciopero Forconi, tensioni a Catania ai caselli. Gli attivisti: “Siamo disperati”

next