Gentilissimo Direttore di RaiNews 24, Dott.ssa Monica Maggioni.

Sono il Dott. Luca Faccio da Bassano del Grappa (Vicenza). Mi occupo di tematiche socio- politiche, con particolare attenzione alla disabilità.
Sono rimasto molto perplesso di non vedere più in onda la rubrica Diritti, Altre voci, Noi e loro dove venivano trattati temi sommersi che solitamente non emergono, credo sia di fondamentale importanza non zittire certe tematiche visto che il nostro paese sta diventando multietnico e ci sono purtroppo ancora molte forme di non accettazione dell’altro, di conseguenza è essenziale che la Rai in quanto servizio pubblico pagato dai cittadini offra un tale spazio. Credo inoltre che per molte associazioni e famiglie questa rubrica sia molto importante, e che anche se gli argomenti trattati, quali i diritti delle persone più deboli, sono a volte scomodi è assolutamente giusto ed etico che emergano anche grazie alla tv pubblica.

Gradirei sapere quali sono state le motivazioni in seguito alle quali dal 26 aprile scorso è stata indotta a sospendere la suddetta trasmissione.

In attesa di una sua risposta scritta, che sono certo non tarderà ad arrivare vista la sua sensibilità dimostrata nel trattare le svariate tematiche che le si presentano, la ringrazio anticipatamente e le comunico che la risposta sarà pubblicata sul mio blog de “Il fatto quotidiano”.

Cordiali saluti,
Dott. Luca Faccio

Per segnalare la vostra storia scrivete a: raccontalatuastoria@lucafaccio.it

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ius soli all’italiana, nel resto d’Europa come funziona?

next
Articolo Successivo

Maggioni: la rubrica “Diritti” non chiude ma verrà rinnovata

next