Un bambino americano di 5 anni ha ucciso la sorella di 2 anni con un fucile calibro 22. L’episodio è avvenuto in Kentucky. La polizia ha riferito che la bambina, identificata dal medico legale come Caroline Starks, è stata trasportata in ospedale dove è stata dichiarata morta. Al momento della tragedia la mamma dei bambini si trovava in veranda. “Ha detto che non sono passati più di 3 minuti, poi ha sentito lo sparo ed è corsa in casa e ha trovato la figlia”, è il resoconto dei fatti fornito dalla donna al medico legale.

L’arma con cui il bambino ha ucciso la sorellina è un lungo fucile calibro 22 della Crickett progettato apposta per i bambini. Un regalo ricevuto l’anno scorso e conservato in un angolo di una stanza. “I genitori non sapevano che ci fossero ancora munizioni dentro”, ha detto il medico legale riportando sempre le parole della madre dei bambini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Olanda, la regina Maxima che a vent’anni voleva fare la giornalista

next
Articolo Successivo

Attentato Boston, la polizia arresta altri tre sospetti: “Falsa testimonianza”

next