Parole shock di un cardinale anonimo sugli abusi sessuali nella Chiesa durante un servizio mandato in onda da “Piazza Pulita”, su La7. L’alto prelato, intervistato da Gaetano Pecoraro, parteciperà al prossimo Conclave. “Lei sa quante diocesi ci sono in Italia?” – dichiara il religioso – “Sono duecentocinquanta: un caso per diocesi ci sarà, come vuole che facciamo?”. Il cardinale giustifica la pedofilia come un fenomeno fisiologico ed inevitabile: “Altrimenti mettiamoci dentro una campana di vetro e siamo tutelati” – dichiara – “Che cosa è la molestia? Una carezza sulla testa o a mezza schiena o a fondo schiena? E’ un pizzicotto che fa godere?”. E conclude: “D’altra parte, oggi la situazione di fragilità dei giovani porta anche i ragazzini a cercare l’affettività carnale. Un ragazzo sente il bisogno di una carezza o di un bacio perchè non li ha più in casa e quindi li cerca. E la persona che li dà può sbagliare”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Stop ai test sugli animali, bando europeo doveva entrare in vigore nel 1998

prev
Articolo Successivo

Le vittime degli abusi: “Francesco? Incoraggiante. Ora lavoriamo per ripulire la Chiesa”

next