Bruno Tabacci è il vero outsider delle primarie del centrosinistra. Lo dimostra anche il logo messo a punto dai democratici, dove, al fianco dei “fantastici quattro” della Marvel (Vendola, Renzi, Bersani e Puppato), il candidato figura come Silver Surfer, l’ex antagonista poi convertitosi alla causa del bene. L’assessore al Bilancio del Comune di Milano è una candidatura troppo “centrista”? Oppure, come ha dimostrato a Milano, con la difesa del registro delle unioni civili di Giuliano Pisapia, ha dimostrato di essere indipendente dai diktat degli ambienti cattolico-conservatori? Rispondete al nostro sondaggio e scrivere le vostre domande   di Francesca Martelli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Primarie centrosinistra, sfida tv: scontro su Casini, tutti uniti nel “no” a Marchionne

prev
Articolo Successivo

Casini: “Via Porcellum, o saremo spazzati via. Ma nuova legge non è anti Grillo”

next