Pietre, bottiglie, petardi, fumogeni e cubetti di porfido contro la polizia, che ha risposto con diverse cariche e lacrimogeni, tutto nelle vie centrali di Torino. Questa mattina le forze dell’ordine hanno sgomberato la Residenza Verdi, destinata negli anni passati agli studenti fuorisede. Lo scorso anno l’ente per il diritto allo studio piemontese, controllato dalla Regione, ha deciso di chiudere la residenza. Un gruppo di studenti ha deciso quindi di occuparla e per da settembre 2011 ne avevano organizzato l’autogestione. Nella residenza al momento dello sgombero erano presenti una settantina di persone, tra cui molti studenti stranieri che trovato ospitalità  di Cosimo Caridi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Usura, dossier Libera: “Tassi fino al 1500%. Ai clan sequestrati 150 milioni”

next
Articolo Successivo

Vaccini influenzali, dopo i ritiri la procura Torino apre inchiesta

next