Illustrazine ALE+ALE

Domani, venerdì 28 ottobre, “Saturno” anticipa il nuovo romanzo dello scrittore e comico di Fidenza: esilarante satira sociale e culturale contro i falsi miti di oggi, dai social network ai cellulari, e i mostri sacri di ieri, da Moravia a Calvino.

«“Vedi papà mi succede questo: io a scuola picchio i miei compagni di classe, costringo la professoressa a togliersi le mutande, uso il righello contro natura sul preside e non ho un telefonino per filmare tutte queste cose che faccio.” “Stai scherzando, Michael?… Mi stai forse dicendo che tu non vai su YouTube?”». Questo è solo un assaggio del nuovo libro di Gene Gnocchi,L’invenzione del balcone” (Bompiani), di cui domani (venerdì 28 ottobre) potrete leggere un’ampia anticipazione su “Saturno”: un romanzo esilarante di satira sociale e culturale contro i falsi miti di oggi, dai social network ai cellulari, e i mostri sacri di ieri, da Moravia a Calvino.

E dal costume alla fantascienza si passa a Matteo Bittanti, che, nelle nuove pagine di “Saturno 2.0” dedicate al mondo multimediale, intervista Ernest Cline, autore di Player One, bestseller per il “New York Times”, ambientato nel 2044. È un tipo originale Cline: gira con una macchina in stile Ritorno al futuro e ha partecipato all’Austin Slam Poetry con un manifesto di “Nerd-Porno”.

Nell’inserto multimediale troverete anche un’inchiesta sulle due più celebri librerie online: Anobii e Goodreads, entrambe regolate dalle leggi del mercato e della pubblicità.

Infine, anche la filosofia avrà la sua anticipazione: l’ultimo saggio di Roger Scruton “Del buon uso del pessimismo”. E, come sempre, le rubriche di Alessandro Bergonzoni e Tiziano Scarpa, il cinema di Gianni Canova, la musica di Enzo Gentile.

Chi pungerà infine la Vespa di Riccardo Chiaberge?

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Melancholia e la sposa assoluta

next
Articolo Successivo

Ravenna Nightmare Film Festival, cinema horror per palati finissimi

next