Un tunnel fra il Cern e il Gran Sasso? I talent scout della politica che l’hanno scelta sorridono soddisfatti e compiaciuti: a riprova che a Mariastella Gelmini il fiuto per gli appalti non manca di certo. Ma per ricoprire quel ruolo non bastavano di certo le attitudini base richieste ad un politico. La “rinascita democratica” di un paese non si può mica affidare al caso: per quel delicato compito – il ministro della Distruzione – occorreva una qualifica specifica…

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Paese lombardo nei cablo di Wikileaks
Per gli americani è un comune razzista

next
Articolo Successivo

Aperto per suicidio

next