Scene da un matrimonio mancato. Succede a Monopoli. Tra crisi internazionali di vasta portata e problemi di letto di Berlusconi, questa è decisamente la notizia del giorno. Riferiscono i quotidiani pugliesi che il primo sabato di settembre uno sposo ha risposto “No” al prete che gli domandava: “Vuoi tu sposare…?”.

La Basilica di Maria Santissima della Madia era colma in ogni ordine di posto, invitati dello sposo e invitati della sposa, famiglie di notabili della città, perché i due ragazzi sono principini locali, rampolli in vista. La domanda viene prima posta alla sposa, che raggiante risponde: “Sì”.  Poi don Vincenzo domanda allo sposo, come centinaia di altre volte in 50 anni di professione ecclesiastica. Non crede alle sue orecchie, ma la risposta dello sposo è decisa, senza alcuna esitazione: “No”. E perché mai? “Quale il motivo di questa drastica decisione?”, replica don Vincenzo nello smarrimento generale. Lo sposo – che poi per non perdere un centesimo ha invitato i suoi cari a festeggiare il ritorno al celibato – ha chiuso il sipario e spento le candele sull’altare con questa frase: “Chiedetelo alla sposa e al suo testimone”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

BerlusClooney

next
Articolo Successivo

Miss Italia fa il pieno d’ascolti. Ma in piazza
lo spettacolo non piace agli stranieri

next