Il premier norvegese Jens Stoltenberg

Un uomo con un coltello in mano è stato arrestato davanti all’hotel dove il premier norvegese Jens Stoltenberg alloggia vicino a Utoya. Stoltenberg è appena arrivato nell’isola dove si è compiuta ieri la strage per un sopralluogo.

Ammanettato dalla polizia ha spiegato di avere il coltello “perché non si sentiva al sicuro”, secondo quanto riporta una giornalista della tv nazionale Nrk, presente sul posto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Norvegia, bomba confezionata con fertilizzanti
“L’attacco preparato nella sua fattoria”

next
Articolo Successivo

Londra: la città dei «Magnati in capa»

next