Ancora scintille a distanza tra il presidente del Consiglio Berlusconi e il presidente della Camera Gianfranco Fini. La terza carica dello Stato ha replicato duramente al nuovo attacco del premier: “Quella di Berlusconi nei miei confronti è ormai un’ossessione che non merita più risposte politiche. Solo compassione”.

Il premier aveva attaccato l’ex alleato poco prima, intervenendo a Gold Tv, dove aveva commentato per l’ennesima volta lo strappo che ha portato alla separazione tra Fli e il Pdl: “Mi sono sentito sollevato – aveva detto il premier – perché avere dentro la nostra formazione delle persone stataliste che si sono appoggiate alla magistratura per avere protezione garantendo che nessuna delle modifiche invise ai magistrati passasse ci aveva legato le mani e ci creava difficoltà. Ora mi sento liberato e so di poter contare su una nuova maggioranza con cui fare le riforme, in primis quella della giustizia”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Dl Sviluppo, le spiagge vanno
in concessione novantennale

prev
Articolo Successivo

A Napoli Berlusconi premia i trasformisti

next