Settecento persone sono state evacuate via mare dal villaggio di Calampiso a San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani, a causa di un incendio che stava minacciando la struttura turistica. “Chiunque sia in possesso di imbarcazioni sicure e affidabili si rechi urgentemente presso il villaggio Calampiso per aiutarci a evacuare circa 700 persone dal villaggio. È urgentissimo”, ha scritto sulla sua pagina Facebook il sindaco Matteo Rizzo lanciando un appello alla popolazione di San Vito affinché supportasse la Guardia costiera nel salvataggio dei villeggianti.

Dopo essere stata tratta in salvo, una turista ha raccontato di essere scappata in costume e ciabatte: “Il nostro appartamento è stato avvolto dalle fiamme. Erano proprio sopra di noi. Ho preso mia figlia e sono andata in spiaggia. Ci hanno fatto andare via sui barconi che fanno il giro dello riserva naturale dello Zingaro. Prima donne e bambini e poi gli altri. Molti sono rimasti sulla spiaggia ad aspettare i soccorsi”. “Non ho nulla, solo il cellulare – ha spiegato la donna – Abbiamo lasciato tutto lì per la paura. Dalla barca, il villaggio non si vedeva più. Era avvolto dal fumo. Mio padre ha fatto in tempo a spostare l’auto per metterla più in basso, vicino al mare, ma non so se la ritroveremo”.

Le fiamme attorno alla struttura, dicono i vigili del fuoco, sono state circoscritte ma i pompieri continuano a lavorare per impedire la nascita di nuovi focolai. Le persone evacuate vengono trasportate nelle palestre e nelle scuole del paese in provincia di Trapani. Secondo quanto raccontato dal direttore del villaggio, “l’incendio si è sviluppato dalla montagna di contrada Sauci e le fiamme sono state spinte verso il villaggio dal forte vento“. Per questo “è stata decisa l’evacuazione avvenuta via mare con le motovedette della Guardia Costiera e con alcune imbarcazioni di volontari che hanno partecipato alle operazioni di soccorso”.

Quello che ha colpito il villaggio Calampiso è solo uno degli ultimi incendi che in questi giorni stanno mettendo in ginocchio la Sicilia e altre regioni del Sud Italia, dal Vesuvio alla basilicata fino alla Calabria. Oggi diversi roghi hanno interessato anche la Puglia, in particolare le isole Tremiti. La baia dell’isola di San Domino, in particolare, è stata circondata da un vasto incendio e una ventina di turisti, vista l’impossibilità di fuggire via terra con i propri mezzi, sono stati raggiunti via mare da mezzi della Capitaneria di porto di Termoli e da una squadra di carabinieri.

Le fiamme stanno distruggendo la vegetazione a macchia mediterranea e si dirige verso l’interno. Un elicottero dei vigili Fuoco partito da Pescara è arrivato intorno alle 16 in supporto alla squadra di Protezione civile che sta operando da diverse ore. Paura tra i villeggianti e i residenti che seguono con apprensione le operazioni di spegnimento.