C’è anche un italiano tra le cinque vittime della sparatoria in un club a Playa del Carmen, in Messico. Il connazionale ucciso si chiama Daniel Pessina, riportano i media locali. Una decina almeno i feriti dopo che un uomo armato ha fatto irruzione intorno alle 2.30 locali in un club (guarda il video) della famosa località turistica messicana sull’Oceano Atlantico. Tre delle vittime erano guardie di sicurezza del locale. Lo ha reso noto la polizia che ha escluso un movente legato al terrorismo, ma la pista investigativa è quella della resa di conti tra bande criminali. Oltre all’italiano di origini milanesi, la cui morte è stata confermata dalla Farnesina, sono deceduti anche due canadesi e un colombiano. La discoteca, il Blue Parrot, stava ospitando un evento del festival musicale Bmp.

“Qualcuno è entrato nel club a Playa del Carmen e ha cominciato a sparare, 4-5 morti e molti feriti. Restate nei vostri fottuti alberghi se siete qui per il Bpm”, ha scritto su Twitter il DJ scozzese Jackmaster che partecipava alla chiusura del Festival.

Il procuratore generale dello Stato messicano di Quintana Roo, Miguel Angel Pech, citato dai media locali, ha riferito che sono state fermate almeno tre persone in relazione all’attacco. “Quattro uomini sono morti in seguito ai colpi di arma da fuoco, mentre una donna è stata calpestata” nel corso della fuga di massa dal locale dopo gli spari, ha detto nel corso di una conferenza stampa, sottolineando che “per garantire il successo delle indagini ed evitare fughe di notizie” non verranno diffusi ulteriori dettagli. Moltissimi i turisti che visitano ogni anno la località. Fra questi, gli italiani costituiscono la principale colonia di stranieri: fino al 2011, a Playa del Carmen si stampava perfino un giornale in italiano, il Sole d’Italia. La località, come del resto l’intero Yucatan messicano – dove si trovano tre delle destinazioni nella top ten delle vacanze all’estero dei turisti americani – era rimasta finora esclusa dall’ondata di violenza criminale scatenata dai cartelli locali di narcotrafficanti.

Playa del Carmen, sulla costa orientale della penisola dello Yucatan, è una delle più note località turistiche della cosiddetta Riviera Maya, che si affaccia sul Mare Caraibico dello stato di Quintana Roo. A metà strada fra il turismo di massa di Cancun, più a nord, e le rovine maya di Tulum, a sud, ed affacciata sull’isola di Cozumel, Playa del Carmen ha conosciuto un forte sviluppo turistico nell’ultimo decennio che si è tradotto in un boom di presenze: nel 2003 sfiorava i 50mila abitanti, e ora ne conta più di 200mila.