È stato arrestato all’aeroporto di Istanbul, appena atterrato dalla Germania, con l’accusa di terrorismo. Il sospetto è il legame con l’imam Fetullah Gulen, che Ankara ritiene responsabile del tentato colpo di Stato dello scorso 15 luglio. Finisce così in manette Akin Atalay, presidente del Consiglio di amministrazione del quotidiano turco anti-Erdogan Cumhuriyet, dopo che a fine ottobre era stato arrestato il direttore del quotidiano, Murat Sabuncu, ed era stato spiccato un mandato nei confronti di Atalay e di 13 giornalisti del quotidiano.

L’ex direttore di Cumhuriyet, Can Dundar, da qualche mese residente in Germania, era stato condannato in primo grado insieme al capo della redazione di Ankara, Erdem Gul, a cinque anni e 10 mesi di carcere per aver pubblicato la notizia su un camion dell’intelligence di Ankara carico di armi e diretto in Siria. Gli arresti sono parte di un’ondata repressiva che ha subito un’accelerazione a luglio, a seguito del tentativo di golpe contro Erdogan.