“C’è uno show sulla tv italiana chiamato Ciao Darwin ed è probabilmente la fine dell’umanità”. Non si tratta di uno mugolio di Luca Laurenti all’orecchio di Paolo Bonolis, ma di un tweet di Craig Silverman, uno dei più attivi e sagaci analisti del web, direttore del sito BuzzFeed Canada e fondatore di Emergent.info, un sito di verifica di veridicità e in tempo reale di notizie e voci che circolano sul web. Silverman, ospite del Festival internazionale di giornalismo a Perugia, molto probabilmente dalla sua stanza d’albergo, ha lanciato centoquaranta caratteri di attonita sorpresa di fronte alla quarta puntata del “circo” di Bonolis.

Tre le foto a corredo del tweet (una con Laurenti dotato di mantello, baffi finti e la valletta “madre natura” Romina Mosso Morais Gomes; un’altra con i due conduttori di fianco a un T-Rex; la terza con Bonolis in mezzo a due concorrenti con un casco nero che gli copre la testa) e una domanda che subito si è propagata sui social: “Non posso credere ai miei occhi, anche se non ho idea di cosa stia accadendo”.

Così è scattata la solidarietà della rete e presto i follower italiani hanno risposto lesti a Silverman. “Due opposte squadre devono affrontare sfide diverse per stabilire il genotipo vincente del prossimo passo dell’evoluzione della specie”, lo aiuta @Lianina che in un successivo tweet aggiunge, “comunque meglio che tu non capisca quello che stai vedendo”. “Inevitabile che parlino di sesso se si affronta il tema dell’evoluzione della specie. Lo fanno a malincuore ovviamente”, aggiunge un altro follower. E ancora c’è chi ricorda al direttore di BuzzFeed Canada che Ciao Darwin è un format acquistato fin dal 2005 in parecchi paesi, tra cui la Russia, la Romania, la Polonia e anche il Canada; o chi, in difesa del 54enne conduttore romano e della sua “creatura” tv, rimanda indietro l’accusa a Silverman senza troppe smancerie: “Ma poi parlano gli anglosassoni che hanno più programmi trash in tv che capelli in testa”.

La quarta puntata della settima edizione di Ciao Darwin, che si è svolta in un clima di apocalittica ilarità, ha comunque ottenuto il maggior numero di spettatori della prima serata di venerdì 8 aprile 2016 (5.370.00, con il 26% di share) battendo la concorrenza di Rai1 con lo show Laura&Paola.

La prossima puntata di Ciao Darwin – venerdì 15 aprile 2016 – vedrà contrapporsi gli Io so’ io (capitanati da Daniela del Secco Marchesa d’Aragona) contro Noi non semo… (caposquadra Manuela Villa). Chissà se Craig Silverman potrà seguirla anche da Toronto.