Sono amici da tempo. Da quando lui, faccia d’angelo, in uno dei film più remunerativi della storia del cinema, le chiedeva di fidarsi e lei imparava a volare. E così Kate Winslet non mancherà alla cerimonia degli Academy Award di fine febbraio, perché potrebbe essere l’occasione di vedere il suo caro amico Leonardo DiCaprio vincere l’Oscar come migliore attore.

Le nomination per gli Oscar 2016 hanno scatenato una querelle per la mancanza di attori neri tra le candidature. Molti tra registi e attori, tra cui Spike Lee, hanno detto che avrebbero boicottato l’edizione di quest’anno non presentandosi alla cerimonia di premiazione. Parlando in occasione del lancio a Londra del suo ultimo film 999, l’attrice ha confermato che ci sarà, quest’ultimo anno “è stato straordinario per le donne. E credo proprio che questo sia l’anno di Leo. Lui è il mio più caro amico e non posso immaginare di non essere lì a sostenerlo. Penso che queste siano ragioni sufficienti per esserci”. DiCaprio ha ricevuto sei nomination, ma non ha ancora vinto. La Winslet invece, dopo molte candidature, è riuscita a vincere con l’interpretazione nel film The reader. L’Academy è comunque corsa ai ripari e ha annunciato che verrà raddoppiata la presenza di donne e minoranze.

La star inglese ha 40 annie ha recitato accanto a DiCaprio, 41 anni, nel colossal Titanic nel 1997 e in Revolutionary Road diretta dall’ex marito Sam Mendes. L’attore, che non ha mai vinto nonostante svariate nomination, sostiene che l’Oscar non è l’approdo di una carriera. Ma quest’anno il riconoscimento più ambito da tutti gli altri non dovrebbe sfuggirgli grazie all’interpretazione estrema in The Revenant-Redivivo di Alejandro González Iñárritu. Anche Winslet è tra le candidate come miglior attrice non protagonista per il ruolo di Joanna Hoffman nel film biografico Steve Jobs di Danny Boyle con Michael Fassbender, unico possibile avversario – stando ai bookmakers – di DiCaprio. Che da parte sua ha già incassato diversi premi, tra cui il Golden Globe, per l’interpretazione di Hugh Glass.