Lewis Hamilton in pole position e prima fila targata Mercedes nel Gp d’Italia. Il pilota inglese domina la terza manche delle qualifiche di Monza con un giro in 1’24″109 centrando la quinta pole stagione e la 36esima della carriera. Hamilton sarà affiancato dal suo compagno di squadra, il tedesco Nico Rosberg (1’24″383). In seconda fila, alle spalle delle Mercedes, si schierano le Williams del finlandese Valtteri Bottas (1’24′”697) e del brasiliano Felipe Massa (1’24″865). In terza fila le McLaren del danese Kevin Magnussen (1’25′”314) e dell’inglese Jenson Button (1’25″379). Alle loro spalle la Ferrari dello spagnolo Fernando Alonso (1’25″430), settimo. L’iberico è il primo pilota non motorizzato Mercedes e in quarta fila avrà accanto la Red Bull del tedesco Sebastian Vettel (1’25″436). In quinta fila la Red Bull dell’australiano Daniel Ricciardo (1’25″709) e la Force India del messicano Sergio Perez (1’25″944). “Mi sento emozionato, entusiasta, sono molto fiero del mio box che ha passato un periodo difficile come me – commenta Hamilton – E’ stato fatto un lavoro fantastico affrontando tante avversità e lo abbiamo fatto insieme ed è grandioso. L’aver fatto ancora una doppietta per il team, è per me motivo di orgoglio”. Si deve accontentare della terza fila, invece, Alonso: “E’ dura, non possiamo illudere i nostri tifosi – dice lo spagnolo a SkySport – Nel mio caso, ho usato 4 set di gomme medie e ho ottenuto 4 volte lo stesso tempo. Ci sono 2 Mercedes, 2 Williams, 2 McLaren e poi c’è una Ferrari, purtroppoi l’ordine è questo. E’ dura, Non possiamo illudere i nostri tifosi con grandi speranze, ma la gara è lunga. alla prima variante c’è sempre azione e noi dobbiamo essere lì per sfruttare ogni opportunità”.