In attesa dei servizi sociali, Silvio Berlusconi si affida a Porta a Porta. Il leader di Forza Italia sarà infatti ospite del salotto di Bruno Vespa giovedì sera, dove darà il via alla nuova ‘maratona Tv’ in vista delle elezioni europee del 25 maggio. Ma non pensa soltanto al talk su RaiUno. Infatti in lista, per evitare che Fi finisca terza dietro a Pd e M5S, come rivelano i sondaggi, ci sono anche Matrix e una comparsata a Servizio PubblicoDall’apparizione dall’eterno nemico Michele Santoro e la spolverata alla sedia di Marco Travaglio partì, secondo i più, la rimonta dell’ex Cavaliere alle passate politiche. Sempre entro giovedì deve firmare il verbale delle prescrizioni imposte dai giudici per poter iniziare, con ogni probabilità il 28 aprile, a scontare la condanna nel centro anziani di Cesano Boscone. Tuttavia, dalla struttura lombarda, alcune fonti spiegano a ilfattoquotidiano.it che l’ex premier non inizierà la sua attività prima di maggio

Il leader di Forza Italia torna quindi in campo e sceglie ancora una volta la televisione per ‘recuperare terreno’ dopo le accelerazioni impresse alla politica dalle riforme annunciate e messe in campo da Matteo Renzi. Con questa mossa pare voglia riprendersi la scena da protagonista in casa di Bruno Vespa: dopo il ‘contratto con gli italiani’ firmato l’8 maggio 2001 in quella che tanti definiscono ‘la terza Camera’, infatti, è stato proprio Renzi, poco più di un mese fa, a strappare un nuovo ‘contratto’ al giornalista di RaiUno. “Facciamo un contratto serio – era stata la provocazione fatta dal presidente del Consiglio al giornalista lo scorso 13 marzo – Se il 21 settembre, giorno di San Matteo, noi abbiamo sbloccato i pagamenti dei debiti della pubblica amministrazione, lei va a Monte Senario a piedi da Firenze. Fate un applauso così ufficializziamo la cosa”. Non un contratto vero e proprio con tanto di scrivania e carta intestata, insomma, ma un impegno diretto con i cittadini che tanto aveva ricordato la ‘prima’ berlusconiana.