Immaginate Tom Cruise e John Travolta che corrono incessantemente su una pista di atletica posta al sesto piano di un immenso edificio. E correndo giro dopo giro cercano l’illuminazione interiore per poter finalmente gridare a pieni polmoni “ho visto la luce” e acquisire nuovi superpoteri. No, non è il trailer di un brutto film di fantascienza in programmazione in questi giorni nelle sale, ma il possibile futuro prossimo delle due star hollywoodiane e convinte adepte di Scientology, che nella nuova immensa cattedrale inaugurata pochi giorni fa a Clearwater, Florida, al sesto piano potranno utilizzare la pista di atletica come parte integrante del ‘programma dei superpoteri’ ideato dal fondatore Ron Hubbard. Superpoteri che si ottengono attraverso lo sfinimento fisico e permettono di purificarsi, raggiungere l’illuminazione, e sviluppare i 57 sensi individuati dal fondatore, cui il sesto senso evidentemente non bastava.

Per aiutare Tom Cruise, John Travolta e gli altri adepti a sviluppare i superpoteri, anche altre amenità assortite: come un giroscopio per indicare loro la retta via nella corsa, il muro dei sensi (da quello del tatto a quello del gusto), una sauna speciale che aiuti a svilupparli e un tavolo unto d’olio. Il tutto per la modica cifra di 170 milioni, tanto è costata la nuova cattedrale. Perché a Scientology tutto è una questione di soldi, fin da quando il fondatore Ron Hubbard, dopo aver organizzato la prima chiesa esentasse di Scientology già negli anni ’50, arrivò a in Florida e nei primi anni ’70 cominciò a costruire il suo impero immobiliare prima ancora che spirituale. Oggi la setta possiede solo in prossimità di Tampa quasi due milioni di metri quadrati di terreno edificati, per un vorticoso giro di affari di oltre 150 milioni di dollari l’anno che non tengono conto ovviamente delle donazioni: il vero e segretissimo core business di Scientology.

La costruzione dell’ultima e imponente cattedrale, denominata Flag Building, è cominciata una quindicina di anni fa e i costi sono intanto più che raddoppiati. Al settimo e ultimo piano, l’ufficio dell’attuale reggente del culto e proprietario del copyright di diversi marchi che Scientology concede in franchising in giro per il mondo, David Miscavige, un 53enne accusato in diversi documentari di abusi fisici e psicologici nei confronti degli adepti. Al sesto piano la pista per correre verso l’illuminazione. Al quinto i seminari di dianetica: il programma dei superpoteri per purificare se stessi verso la creazione di un mondo nuovo e migliore. Corsi che si tengono alla modica cifra di mille dollari a lezione, dato che è l’unico luogo della terra dove possono essere ufficialmente tenuti. Mentre la diffusione del credo attraverso i numerosi canali televisivi di loro proprietà è solo il primo passo per invogliare gli adepti a un lungo pellegrinaggio verso Clearwater.

Non è invece stato specificato dov’è stato situato l’ufficio del fondatore, che rimarrà rigorosamente vuoto essendo Ron Hubbard morto nel lontano 1986, anche se alle sue dipendenze, e a quelle del culto, lavorano ufficialmente qualche migliaio di persone. A rendere omaggio al fondatore nel suo ufficio vuoto saranno sicuramente ammessi John Travolta, fedele adepto della prima ora dal 1975, e Tom Cruise, che invece si è avvicinato al culto più tardi, solo negli anni ’90. I due attori erano anche le uniche celebrità che hanno accettato di pubblicizzare la loro presenza alla cerimonia d’inaugurazione tenutasi lo scorso fine settimana, in compagnia di altre seimila perone: tutte nascoste dietro alte mura, e con la stampa e i curiosi tenuti a debita distanza da un imponente cordone di sicurezza. Una cerimonia che le poche voci trapelate al quotidiano Tampa Bay Times hanno definito come un inno al kitsch tale da far rimpiangere le pacchiane passerelle cinematografiche sui tappeti rossi.

twitter: @ellepuntopi