La Procura di Torino ha dato parere favorevole al patteggiamento di Jonella Ligresti. Nei giorni scorsi i legali della figlia dell’imprenditore Salvatore Ligresti avevano proposto una pena a tre anni e quattro mesi di reclusione per uscire dal processo Fonsai. Spetterà al giudice per l’udienza preliminare decidere se accogliere la richiesta. 

Per Jonella, come per il padre, l’appuntamento con il tribunale è fissato il 4 dicembre, quando si aprirà il processo con rito immediato per il falso in bilancio di Fonsai.

Quello di Jonella è il secondo patteggiamento dopo quello della sorella Giulia. La donna, alla cui salute si è interessata il ministro Cancellieri suscitando le polemiche degli ultimi giorni, è uscita dall’inchiesta della procura di Torino sulla compagnia assicurativa con una pena di 2 anni e 8 mesi, ventimila euro di multa e la confisca di quote immobiliari e polizze assicurative del valore di alcuni milioni di euro.