Il dietrofront di Beppe Grillo sull’intervista televisiva su Sky è “un calcolo di convenienza”. Sarah Varetto, direttore di Sky Tg24, che ieri avrebbe dovuto ospitare il leader del Movimento 5 Stelle, ha commentato così il cambio di rotta di Grillo, annunciato via Twitter. “Un atteggiamento antidemocratico? Beh, prima ha accettato l’invito, poi si è sottratto”, ha spiegato parlando con Repubblica.

“Del ripensamento mi hanno informato i suoi emissari nella tarda serata di sabato, inutili le trattative, lui non si è fatto vivo”, ha aggiunto. “Alla fine ha pensato che non gli conveniva venire a rispondere alle nostre domande. Sul suo sito ora dice di preferire la piazza, ma mercoledì scorso ha annunciato prima di noi l’intervista di mezz’ora con il nostro Fabio Vitale”.

“Un atteggiamento che non mi è piaciuto”, ha concluso, che “non è coerente e non risponde al bisogno corretto di dare informazioni ai cittadini che andranno a votare”.