Barack Obama e Joe Biden, presidente e vice presidente Usa,  sospendono il loro tour elettorale per ricordare le vittime dell’11 settembre 2001, quando gli Stati Uniti finirono sotto l’attacco terroristico ideato da Osama Bin Laden. Nel giorno dell’undicesimo anniversario dell’attentato alle Torri Gemelle il presidente americano assieme alla moglie Michelle osserverà un momento di silenzio alla Casa Bianca, per poi recarsi alla commemorazione delle vittime dell’attentato al Pentagono. Il presidente democratico, che è in lotta con Mitt Romney per la poltrona di primo americano, visiterà il Walter Reed National Military Medical Center, dove incontrerà i reduci di guerra e le loro famiglie.

Secondo quanto riferisce il sito Politico.com, il vicepresidente Biden è atteso oggi a Somerset County, per le celebrazioni in memoria dei passeggeri e dell’equipaggio del volo United 93, il quarto aereo che l’11 settembre 2001 venne dirottato schiantandosi su un campo in Pennsylvania. La campagna elettorale dell’attuale presidente, candidato democratico alla Casa Bianca, riprenderà domani. Prossime tappe: Nevada e Colorado per Obama, Ohio per Biden. Nessun esponente della politica statunitense sarà invece presente alle celebrazioni di Ground Zero, il luogo di New York dove sorgevano le Torri, dove oggi verranno letti ad alta voce i nomi delle circa 3.000 persone che hanno perso la vita durante gli attentati.