Daniela Santanchè

Se per Berlusconi i pm di Milano sono un cancro, i berlusconiani fanno nomi e cognomi. E allora ecco che Ilda Boccassini, magistrato della procura di Milano diventa  “un cancro della democrazia”. A sostenerlo è il sottosegretario Daniela Santanchè, al termine dell’udienza milanese del caso Mills. “Oggi – ricorda – è la giornata della memoria e bisogna ricordare i tanti magistrati caduti per difendere lo Stato dal terrorismo. Invece qualche pm non serve lo Stato”. La Santanchè condivide la definizione data dal premier sui pm come “cancro della democrazia e aggiunge, “sono una metastasi”. E a chi gli chiede chi è tra i pm milanesi un cancro della democrazia, replica secca: “La Boccassini”.