Poliziotta di giorno, modella sexy su Onlyfans di notte. Dapprima aveva iniziato a pubblicare foto in pose erotiche su Instagram, definendosi “Good girl gone bad”, ovvero “una brava ragazza diventata cattiva”, poi – vedendo aumentare la sua popolarità – ha deciso di monetizzare il tutto aprendo il suo canale Onlyfans “Agente Naughty”. Ad incappare nei suoi scatti hot, però, è stato anche un collega, che ha subito sparso la voce portando al suo licenziamento. Sì, perché lei, Sam Helena (nome d’arte Inked Barbie) era nientemeno che un’agente della polizia di Scotland Yard e questa sua “vocazione” per il mondo del porno mal si conciliava con quell’incarico pubblico.

A scatenare il putiferio è stato in particolare un video hot da lei girato e pubblicato sui social mentre era con l’uniforme ufficiale della polizia britannica: nel filmato, la donna posava con fare ammiccante, mostrando oltretutto un piercing alla lingua, cosa che è assolutamente vietata per gli agenti in servizio. Sam Helena è stata dapprima redarguita informalmente dai colleghi, quindi poi richiamata dai capi ma invano: lei ha continuato imperterrita a pubblicare sui social le sue foto hard. Finché non è arrivata la lettera ufficiale di sospensione da Scotland Yard e la notizia dell’avvio di un procedimento disciplinare a suo carico. Ora, oltre ad aver perso il suo “primo” lavoro, rischia anche delle sanzioni per il suo comportamento.

Articolo Precedente

Ex giornalista della Bbc: “Ho scelto di vivere in una roulotte e lavoro in una fattoria in cambio dell’elettricità. A 63 anni si può essere più felici di sempre”

next
Articolo Successivo

“Se fai sesso orale il tuo dentista lo capisce”: la rivelazione virale su TikTok. E un medico conferma: “Sì, è la petecchia palatale”

next