Se stai guardando questo video, allora non sono più vivo. Sulla mia anima sento il peccato dell’omicidio, non posso e non voglio prendermi questa responsabilità. Non sono pronto a uccidere per nessun ideale. Scelgo di rimanere per sempre nella storia come un uomo che non ha sostenuto ciò che stava accadendo e ha protestato fino all’ultimo. La mia decisione finale è esattamente come morirò”: un video postato su Telegram e poi rimosso. Così il rapper 27enne russo Ivan Petunin, conosciuto come Walkie, ha annunciato il suo suicidio. Temeva la chiamata alle armi. Sarebbe questa la motivazione che lo ha spinto a togliersi la vita. La notizia su Kommersant e su altri giornali nazionali, rilanciata anche da Nexta. Petunin stava seguendo un percorso di cure neuropsicologiche e per questo era esonerato dal servizio militare, almeno provvisoriamente.

Articolo Precedente

Google Maps la fotografa esattamente nello stesso punto a nove anni di distanza: “Forse sono l’unica al mondo…”

next
Articolo Successivo

Crozza-Letta e il dibattito sul nuovo nome da dare al Pd: “Abbiamo pensato a ‘Sabaudia mon amour’…”

next