I passeggeri di un Airbus 319, che da Malpensa era diretto a Palermo, si sono visti affiancare da due caccia militari. È successo a un volo di linea che nella giornata di ieri, 7 settembre, ha perso momentaneamente i contatti radio con la direzione del traffico areo civile. Lo rende noto un comunicato dell’Aeronautica militare.

I due caccia Eurofighter dell’Aeronautica sono decollati da Trapani, con il compito di identificare l’aereo civile e verificare che tutto fosse sotto controllo: il via all’operazione è stato ricevuto dal Combined Air Operation Centre, gestito dalla Nato, con sede in Spagna. Una volta in volo, i militari hanno quindi raggiunto l’Airbus, guidati dal personale di terra della squadra “guida caccia”, completato la visual identification e dopo aver voltato accanto al velivolo civile per un po’ di tempo sono rientrati alla base di Trapani. L’operazione si è svolta in coordinamento con il Comando Operazioni Aerospaziali di Poggio Renatico e gli enti della Forza Armata che si occupano della sorveglianza dello spazio aereo nazionale e Nato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cambiamenti climatici, tromba d’aria sul Lago di Garda: le immagini riprese dalla sponda – Video

next
Articolo Successivo

“Non sono un modello, ma so cosa serve alla sanità inglese”. La ministra della Salute UK commenta la foto che imbarazza il governo

next