“Mio padre è un sognatore ed ha vissuto tutte quelle vite che non ha potuto vivere grazie al cinema. Il cinema è così, riempie la vita di emozioni contrastanti e fa sognare. Anche io sono cresciuta credendo nei sogni, che vanno realizzati con fiducia e con coraggio. Io, se ci sono riuscita, lo devo a mia madre. Il cinema non è solo finzione, è soprattutto realtà. Ecco, rimaniamo affacciati sulla vita”. Lo ha detto l’attrice spagnola Rocio Munoz Morales, madrina della Mostra del Cinema di Venezia, durante la cerimonia inaugurale della 79esima edizione. La madrina, che è anche la compagnia dell’attore Raoul Bova, durante il suo discorso si è rivolta direttamente ai suoi genitori presenti nella Sala Grande del Palazzo del Cinema del Lido. Tra le figure istituzionali presenti all’inaugurazione il ministro della Cultura, Dario Franceschini, il ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia.

Articolo Precedente

Venezia 79, il Concorso inizia moscio con White Noise di Baumbach tratto da De Lillo e con Adam Driver

next