Lo scrittore Salman Rushdie ha ripreso conoscenza e ha cominciato a parlare in “modo articolato” con gli investigatori mentre si trova ancora ricoverato in ospedale in seguito alle gravi ferite riportate nell’attacco subito venerdì scorso sul palco del Chautauqua Institution, a circa 70 miglia a sud-ovest di Buffalo, New York. Lo ha riferito alla Cnn un funzionario delle forze dell’ordine che segue direttamente le indagini sull’attacco ai danni di Rushdie. Lo scrittore è cosciente e in grado di rispondere alle domande degli investigatori, secondo il funzionario delle forze dell’ordine. Non è ancora noto, invece, il movente che ha spinto il sospetto autore dell’attacco, identificato nel 24enne Hadi Matar, ad accoltellare ripetutamente Rushdie.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Francesco Oppini, il figlio di Alba Parietti si sfoga: “La gente sta impazzendo, viene presa per il cu*o”. Ecco cosa è accaduto in aereo

next
Articolo Successivo

Renato Pozzetto ricoverato in ospedale dopo un malore. Come sta l’attore

next